Chi sono

Bruno Falanga (Salerno, 1987) is an italian film score composer.
Bruno Falanga gradueted in “Composizione Multimediale” at the conservatory “G. Martucci” of Salerno, he studied with Lucia Ronchetti. In the 2018 he composed the minimalist dick for chamber ensemble “Kalon” edit by RaiCom. In the same yers he composed the music of the feature film Un giorno all’improvviso “if Life give you Lemon” directed by Ciro D’Emilio with Anna Foglietta and Giampiero De Concilio which was selected in the Official Selection at the 75th Venice Film Festival. In the 2019 he composed the music for “Inverno” by Giulio Mastromauro winner of the David di Donatello. In the 2020 he composed the music of the feature film “Regina” directed by Alessandro Grande with Francesco Montanari and Ginevra Francesconi, u which was selected in the Official Selection at the 38° Torino Film Festival. In the same yers he composed the music for the Mediaset fiction “Inchiostro contro piombo”ink against bullets direct by Piero Messina, Ciro D’Emilio and Stefano Lorenzi with Claudio Santamaria.

Bruno Falanga (Salerno, 1987) è un musicista e compositore italiano.
Si diploma in “Composizione Multimediale” presso il conservatorio “G. Martucci” di Salerno, studiando con Lucia Ronchetti. Nel 2018 compone il disco minimalista per ensemble da camera “Kalon” edito RaiCom. Nello stesso anno compone le musiche del lungometraggio Un giorno all'improvviso di Ciro D’Emilio con Anna Foglietta e Giampiero De Concilio selezionato in Concorso Ufficiale alla 75ª Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia - sezione Orizzonti. Nel 2019 lavora al cortometraggio “Inverno” di Giulio Mastromauro vincitore del David di Donatello. Nel 2020 compone le musiche del lungometraggio “Regina” diretto da Alessandro Grande con Francesco Montanari e Ginevra Francesconi, unico film italiano tra i dodici in concorso nella selezione ufficiale del 38° Torino Film Festival. Nello stesso anno compone le musiche per la fiction Mediaset “Inchiostro contro piombo” diretta da Piero Messina, Ciro D’Emilio e Stefano Lorenzi con Claudio Santamaria.